La segreta verità

Ebbene sì, questa è un altra recensione! Che ci volete fare, ultimamente m’è presa bene! Condividere con i pochi lettori che ho le mie impressioni, per quanto sconclusionate, su libri o film o, perché no, magari in futuro anche telefilm, mi piace molto. Quindi mi dispiace per voi, ma dovrete sopportarne ancora!

Quella di oggi non è una recensione come quelle che ho già scritto, voglio più che altro pubblicizzare la prima opera del giovane scrittore Michele Laurenzana.

Il protagonista di questo romanzo è Tommaso, un normalissimo ragazzo, con una sfrenata fantasia e una capacità incredibile di sognare ad occhi aperti, tanto che a volte confonde le proprie fantasticherie con la realtà. Inizialmente anche la storia in sé sembra normalissima, partendo dall’incontro di Tommaso con Silvia, il colpo di fulmine che colpisce entrambi, una storia d’amore che nasce e si sviluppa in soli cinque giorni, e che è talmente tenera da farti sorridere in ogni pagina. Poi però cominciano a succedere cose strane, fatti misteriosi e presenze inquietanti, solo alla fine del libro ogni punto, o quasi, si collega, con una conclusione che mi ha lasciato a bocca aperta per la sua stranezza. Non sono ancora sicura di essere riuscita a capire fino in fondo il finale di questo libro, quello che so è che mi è piaciuto veramente tanto e che ho pianto come una bambina per tutto il tempo (e questa in realtà non è che sia una novità).

Niente spoiler stavolta. Vi do solo questo piccolo riassunto sperando di incuriosirvi perché, fidatevi, che ne vale la pena!

Solitamente io tendo a snobbare i libri italiani, adoro i vecchi classici, come Pirandello o Svevo, ma con i libri contemporanei sono sempre un po’ scettica. Purtroppo è più forte di me, sarà anche perché in libri veramente belli italiani mi ci sono imbattuta ben poche volte. (Non trucidatemi, i gusti son gusti).

Proprio per questo sono rimasta così sorpresa da questo libro, che,  non solo mi è piaciuto, ma mi ha anche fatto emozionare tantissimo. Ho riso, ho pianto, ho avuto paura, mi sono immedesimata tantissimo nella strana coppia di Tommaso e Silvia, forse anche perché i loro comportamenti, le battute tra di loro, mi hanno ricordato proprio me e il mio ragazzo.

Appena l’ho finito ho comprato subito Le stagioni del verde mandarino, secondo libro di questo giovane scrittore che continuando così farà sicuramente strada!

Ci tengo a fargli i più vivi complimenti, anche perché so che probabilmente leggerà queste mie parole, per la sua bravura e per il coraggio che ha avuto nel mettersi alla prova, pubblicando autonomamente la sua prima opera!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...