Il mio problema

Il mio problema mi perseguita da quando ero piccola. Mi accompagna da sempre, a dispetto della mia volontà. Condiziona le mie scelte, condiziona la mia vita, anche se ho sempre cercato di impedirglielo… Senza successo, ovviamente.

Il mio problema è un problema banale, che attanaglia il 90% delle persone, ma che non sono ancora riuscita a superare.

Il mio problema è la mia insicurezza.

È stata sempre con me, da che ho memoria. Persino ora sto qui, a fare una delle cose che preferisco fare, scrivere, e nella mia mente penso “Ma che lo faccio a fare? Non sono brava, e a nessuno interessa quel che ho da dire!”.

Può sembrare ovvio, ma l’insicurezza è una brutta bestia. Ti fa stare male, nel profondo, a volte in modi che non saprei neanche descrivere.
Non sono mai stata sicura di me, e probabilmente non lo sarò mai, non riuscirò mai, per quanto mi sforzi, a racimolare quel poco di autostima che mi servirebbe per essere, finalmente, sicura di me, per stare finalmente bene con me stessa.

Ecco, in effetti forse il mio problema è proprio quello, l’autostima. Sia in campo caratteriale che fisico, in tutti i campi, mi è difficile trovare qualcosa in me di veramente bello, e anche quando ci riesco, puntualmente mi smonto tutto dopo poco.
Ad esempio, a volte penso di essere brava a scrivere, lo penso davvero, non ai livelli di Pirandello ma non sono neanche da buttar via, ma poi leggo qualcos’altro, qualcosa scritto da qualcuno molto più bravo di me, e allora cambio idea. Però poi torno sempre a rileggere ciò che ho scritto, infinite volte. Credo che questa sia l’unica forma di narcisismo che ho, questa e anche la fissa per i miei occhi.
Gli occhi sono l’unica parte del mio corpo che adoro. Anche se a volte vorrei cambiare pure quelli, sono veramente fissata per i miei occhi.
Li ho verdi, ma in base alla luce cambiano completamente colore. Passano dal verde prato, al nocciola, a volte persino all’azzurro. Certe volte avrei voglia di portare con me uno specchio, ovunque vada, e controllare ogni tanto il colore dei miei occhi.

Ecco, queste sono le uniche due cose che, quasi sempre, mi piacciono di me.
Per il resto? Sono troppo timida, troppo alta, troppo impacciata, non sono particolarmente divertente, particolarmente intelligente, particolarmente simpatica, particolarmente interessante.

All’inizio di questo sproloquio ho scritto che l’insicurezza condiziona la mia vita, ed è così.
Dal semplice uscire con il solito gruppo, dal semplice chiedere ad un amico in un momento difficile “come stai”. Perché penso sempre “e se non mi volessero, e se uscissero con me solo perché sono fidanzata con un loro amico, e se in fondo non mi vorrebbero proprio vedere ma sopportano la mia presenza comunque”.
Sono pensieri stupidi, insensati, ma che ho spesso.

Spero che se i miei amici leggeranno queste mie parole non se la prenderanno, io non ce l’ho con loro, sono fantastici, e so…spero…che i miei pensieri sono infondati.
È semplicemente un problema mio, il mio problema.

Con il mio ragazzo ci ho fatto non so più quante discussioni su questo argomento. Lui continua a cercare di convincermi che le mie preoccupazioni sono inutili, che sono solo cose che prendono forma unicamente nella mia testa. Io invece continuo ad insistere, continuo ad elencare ogni mio difetto, continuo a dirgli che, avendo scelto me, i suoi gusti sono decisamente discutibili.
È incredibile quanto possa essere autolesionista a volte. È incredibile la mia assurda paura che mi lasci, che mi abbandoni, mentre allo stesso tempo mi ostino, puntualmente, ad elencargli ogni singolo motivo per farlo.

Tutto questo papiro di patemi d’animo, che spero di avere il coraggio di pubblicare, per dire una sola, bizzarra (e incredibilmente assurda, considerando le cose che ho appena scritto) cosa.

Che, a volte, quando siamo soli, io e Lui, accoccolati sul divano o abbracciati su una panchina o a chiacchierare in macchina, io mi sento la ragazza più bella e interessante dell’universo!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Perle di vita e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...