Il vaso si spezza

Vi voglio riassumere, brevemente, la mia giornata dalle 9 di questa mattina fino ad ora, le 13.

1- Svegliarsi con un’angoscia in corpo indescrivibile e anche con un vago senso di colpa per ragioni che non sto qui a spiegare.

2- Prendere la macchina, dopo 5 giorni che non la toccavo, e notare che sorella e cognato non solo me l’hanno lasciata a secco ma l’hanno anche scambiata per una pattumiera lasciando spazzatura di vario tipo.

3- Andare al supermercato a cui ho mandato tipo 3 curriculum, vederlo pieno di gente nuova e considerare che non mi hanno chiamata nemmeno per un colloquio.

4- Metterci tre ore per uscire dalla cassa perché un cretino apparentemente sordo mi sbarra la strada con il carrello.

5- E con il mio primo tamponamento (subìto non causato), che sarebbe stato facilmente evitabile se papà avesse aggiustato il clacson quando glie l’ho chiesto, direi che il vaso non è solo traboccato ma sta anche cominciando a creparsi.

Mi chiedo come facesse, quello della pubblicità, a sentire il profumo della vita.
Io ora come ora sento solo puzza di concime, per non essere scurrile e dire merda.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Perle di vita e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Il vaso si spezza

  1. Fannes ha detto:

    per esempio il tamponamento poteva essere inflitto invece che subito, e sarebbe stato peggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...