Malata di serie tv (parte XII) Sherlock

Eccomi con un post che avrei dovuto scrivere due mesi fa a mente fresca, ma che invece scrivo ora. Ma questo blog non può andare avanti da solo, quindi sfido a brutto muso il blocco dello scrittore (ahahahha scrittore) che mi ha invasa negli ultimi tempi e cerco comunque di buttar giù qualcosa!

sherlock

Sapevo dell’esistenza di una serie ispirata a Sherlock Holmes in chiave moderna da molto tempo, ma ci ho messo un po’ per trovare il coraggio di cominciare la visione. Prima di tutto, la durata degli episodi mi spaventava un poco, poi volevo prima finire di leggere tutti i racconti di Conan Doyle, obiettivo che non sono riuscita a portare a termine, in realtà, ma ciò non mi ha disturbato troppo la visione.

Insomma, alla fine me ne parlavano tutti talmente tanto bene che ho dovuto cominciarla per forza, neanche fosse un dovere morale, e…non è andata benissimo…

FERMI! Fermi! Non vi scaldate! Ora mi spiego meglio!

La prima stagione, composta (come anche le successive due) da soli tre episodi, non mi aveva entusiasmato, già dal primo episodio, per continuare la visione ho dovuto quasi sforzarmi. Nemmeno io so spiegare al meglio la ragione di tutto ciò, fatto sta che la prima stagione è stata uno scalino altissimo da superare.

Ora vi starete chiedendo: perché mai hai continuato a seguirla se tanto non ti piaceva!

Masochismo? No…da una parte volevo capire perché tutti la definissero una serie bellissima, dall’altra parte…la seguivo soprattutto per l’incredibile talento degli attori protagonisti! Martin Freeman, Watson nella serie, lo amavo già da tempo, era invece il mio primo incontro con Benedict Cumberbatch, ovvero Sherlock, e…che dire…è in tutto e per tutto uno degli attori più bravi nella faccia della terra! ….oltre ad avere un timbro di voce e un fascino che non vi sto neanche a dire…

sherlock-tre

Ma è stato un particolare personaggio a farmi dire “Ok, questa serie può essere bellissima! Devo continuarla per forza!”. E questo personaggio è niente di meno che il più grande antagonista di Sherlock Holmes, Moriarty! E’ stata infatti l’incredibile interpretazione di Andrew Scott negli ultimi minuti dell’ultimo episodio della prima stagione, a farmi innamorare della serie. Quindi si, alla fine mi è piaciuta, vi avevo detto di aspettare un attimo!

sherlock-sherlock-bbc-sherlock-moriarty-benedict

 

Un altro attore da nominare praticamente per forza è Mark Gatiss, nonché autore, insieme a Moffat, della serie stessa, che io ricordavo grazie ad un episodio nella terza stagione di Doctor Who. Mi ha stupito tantissimo nei panni di Mycroft, l’intelligentissimo fratello di Sherlock, uno dei personaggi più interessanti dell’intera serie.

76001730_sherlockandmycroft

Per quanto riguarda la coerenza con i libri e i racconti di Conan Doyle, non posso dire molto. Inizialmente mi sembrava che il personaggio di Watson fosse troppo sottovalutato da Holmes, cosa completamente opposta all’opera letteraria in cui Holmes, appunto, nutre un profondo rispetto per lui, in quanto suo amico, collega e compagno d’avventure. Per fortuna col procedere della storia le mie preoccupazioni al riguardo si sono rivelate infondate, e ne sono stata decisamente felice!

La trama, ovviamente, cambia molto, anche solo per i periodi completamente differenti. Vero è che, non me ne vogliano gli amanti di Conan Doyle, i racconti di Sherlock Holmes, per quanto belli, non mi entrano molto bene in testa (anche questo è uno dei motivi per cui alla fine ho deciso di cominciare la serie) quindi in realtà non so dire al 100% se la trasposizione sia giusta o meno. Tuttavia, come nel passato caso di A young doctor’s notebook, questo è uno di quei rari casi in cui riesco ad apprezzare cambiamenti, aggiunte e migliorie rispetto alla trama originale.

 

Personaggi Migliori

sherlock-moriarty-460x258Moriarty mi capita raramente di innamorarmi così tanto di un antagonista, ma credo che con Moriarty sia praticamente inevitabile. Anche se tutto sommato non compare spesso in tutto l’arco della serie, ha un tale carisma e un tale fascino per cui non puoi fare a meno di affezionarti a lui!

35f924de-4c1b-4029-bcf0-ab6617d7d1e2Mary adoro personaggi come il suo. Forte, tosta e divertente, anche dopo aver scoperto (ALLARME SPOILER) il suo passato, diciamo non proprio roseo, ho continuato comunque a volerle bene! Per me è praticamente inevitabile!

 

Miglior Episodio

sherlock-series3-e_2779858bThe Sign of Three non è un episodio apprezzato da tutti, non è neanche particolarmente importante a livello di trama, nonostante ciò l’ho amato tantissimo! L’ho trovato un episodio molto divertente ma anche d’effetto.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Malata di serie tv (parte XII) Sherlock

  1. Gintoki ha detto:

    Ah, i tuoi iniziali commenti perplessi su Sherlock mi avevano rabbuiato! Però ti sei ripresa con l’analisi dei personaggi! Apprezzo! 😀

    Sulla fedeltà all’originale confesso non mi ci sono mai soffermato, diciamo l’ho sempre preso per un “What if”, cioè proviamo a metterlo nel XXI secolo e vediamo che accade, le storie son meri pretesti per vederlo in azione.

    • crostina ha detto:

      Eh l’ho detto di aspettare prima di arrabbiarsi! xD
      Poi ho cambiato idea, infatti più in là credo rivedrò la prima stagione per capire se era solo un periodo no o se proprio è inferiore (per me ovviamente) rispetto alle altre…vedremo…
      Comunque si alla fine è lo stesso ragionamento che ho fatto anch’io, è una specie di esperimento a conti fatti!

  2. Orso Chiacchierone ha detto:

    Beh, non voglio ripetermi, ma bisogna dirlo: a fare di questa serie un capolavoro sono soprattutto gli attori, dai protagonisti all’ultimo dei comprimari.
    P.S.: al “non è andata benissimo” ho gridato ARGH!

  3. pizzaDog ha detto:

    Io invece [pur amando la serie] devo dire che la prima stagione ha avuto un effetto opposto su di me! 😀
    La prima volta me ne sono innamorato [e di fatto mi ha convinto a seguire tutta la serie], di recente invece ho rivisto i tre episodi e…mah, insomma. Non mi hanno entusiasmato come la prima volta, ho sentito che c’era qualcosa che non andava…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...