L’ovvia conclusione!

In questi giorni sono arrivata ad una conclusione.

Le mie più grandi passioni sono sempre state leggere, scrivere e disegnare, sorvolando sulla qualità della scrittura o del disegno.

Negli ultimi tempi però non riesco più a fare queste tre cose con la passione che avevo prima. Ho comprato al mercatino dell’usato una quantità di libri imbarazzante, ho comprato un blocco per disegnare, ho comprato dei colori, ho comprato delle penne nuove. Insomma considerando che sono ancora senza uno straccio di lavoro ho comprato un sacco di cose per alimentare quelle che sono sempre state le mie passioni più grandi!

Risultato?

Non leggo quasi più. Continuo a farlo, ovviamente, sto leggendo libri bellissimi, ma impiego mesi per finirli. Sullo scrivere, beh potete immaginarlo da soli considerando la desolazione incredibile in questo blog. Non disegno più da ferragosto.. (ricordo la data precisa perché era la prima volta che mi mettevo a disegnare in spiaggia e il disegno, per i miei standard, mi era piaciuto molto).

Questo è il disegno in questione! Con una strana luce e i miei piedi sullo sfondo...

Questo è il disegno in questione! Con una strana luce e i miei piedi sullo sfondo…

Insomma in questi giorni mi ponevo una domanda…perché?

Perché una volta leggevo libri di 500 pagine in 4 giorni ed ora ci metto due mesi? Perché sono tanto entusiasta di un blog in cui non scrivo praticamente nulla di interessante? Perché mi ostino a comprare blocchi e matite se poi il massimo del disegno è qualche scarabocchio inguardabile mentre gioco a D&D?

E la risposta è stata più semplice, e più ovvia, del previsto….io mi sto auto imponendo di fare tutte queste cose… non faccio altro che ripetermi “Ok, ora DEVI metterti a leggere, e poi DEVI scrivere qualcosa sul blog e poi DEVI disegnare!” e ovviamente non lo faccio..ci provo, mi impegno più che posso, ma non riesco.

Non mi spiego il perché di questo improvviso senso del dovere nei confronti delle mie passioni (forse le pile di libri che ho comprato e non ho ancora letto un po’ influiscono) fatto sta che da oggi in poi voglio cominciare a cambiare mentalità, voglio leggere, scrivere, disegnare solo quando VOGLIO.

Voglio fregarmene dei libri non letti che mi guardano dalla libreria, voglio fregarmene delle persone che mi seguono qui aspettandosi di leggere un qualcosa che non arriva, voglio fregarmene delle matite e dei fogli vuoti.

Voglio fregarmene di tutto!

Non voglio più chiedere scusa se un mio post arriva tremendamente in ritardo, mai più, perché questo posto è mio, l’ho creato per me, solo per me, per migliorarmi, per scrivere di ciò che mi piace indipendentemente da quanto “pubblico” posso o non posso avere.

Con questo non voglio sminuire ovviamente chi mi legge, anzi, vi voglio bene in un modo che nemmeno immaginate!

Comunque ecco, questo post, degno di Capitan Ovvio, serviva solo come promemoria per me, per ricordarmi che non devo assolutamente considerare le mie passioni come una cosa da fare per forza o per favore.

Non so se riuscirò a convincere il mio cervello, spero di sì, ma l’aver individuato il problema  è già un passo avanti!

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Perle di vita e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a L’ovvia conclusione!

  1. Sara ha detto:

    Ciao! Ti capisco, capita anche a me e penso a tutti, è una sorta di ciclo fisiologico. Tra la vita che è sempre più frenetica e le mille distrazioni “pronte all’uso”, senza contare eventuali problemi personali, diventa sempre più difficile riuscire a sgombrare la mente e rilassarsi quanto basta per lasciarsi andare alla lettura o al proprio hobby preferito. Ma questo è il nostro spazio, per lasciare piccole tracce (si spera) felici, quindi no stress 🙂

  2. Gintoki ha detto:

    Ma il fatto di doverti convincere a fregartene non è una imposizione e quindi ti porterà a non seguirla?…Però in fondo vorrebbe dire che te ne fregheresti di fregartene, quindi forse funzionerebbe perché leggeresti fregandotene di fregartene di leggere…mi sono perso!

  3. Orso Chiacchierone ha detto:

    Ecco… mi sono imposto di scrivere un commento bello e interessante ma, per lo stesso problema che affligge te, alla fine non so che scrivere!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...