Animali fantastici e dove trovarli 

Aspettavo questo film in una maniera che non potete nemmeno immaginare, specie dopo l’immensa delusione che è stato, per me, The Cursed Child

Prima di parlare del film voglio infatti sprecare alcuni istanti per questo, e voglio essere completamente sincera con voi. Non ho letto il libro, non l’ho neanche sfogliato, mi sono assolutamente rifiutata. Ed ora vi chiederete, come diavolo fai ad essere delusa allora…. Beh, anche se non ho preso il libro so tutto quel che c’è da sapere sulla trama, e non solo non mi è piaciuta per niente ma mi ha anche fatta arrabbiare, visto che non hanno azzeccato la psicologia di nessun personaggio. E si, si, lo so che non è un vero e proprio sequel, lo so, e l’opera teatrale sarà visivamente bellissima, ne sono certa, ma non lo tollero, mi spiace. 

Non ho mai voluto un sequel, nemmeno per un istante, ho sempre desiderato, invece, un prequel, che parlasse della storia del mondo magico prima della nascita di Harry Potter. E il mio desiderio è stato avverato! 

Ho amato questo film, già solo al logo della Warner con la musica che tanto amo in sottofondo avevo le lacrime agli occhi. 

Eddie Radmayne nel ruolo di Scamander è a dir poco perfetto! Non solo per le sue doti recitative, che come al solito sono eccellenti, ma anche per l’aspetto estetico. Non che ci fosse una descrizione dell’aspetto di Scamander, ma appena ho visto Redmayne mi sono convinta che fosse visivamente perfetto, con quello sguardo un po’ bambinesco e la sua bellezza eccentrica. 

Newt però non è stato il mio personaggio preferito, in quanto il mio cuore è stato rubato (oltre che dallo snaso e dall’asticello) da Jacob, il paffutello babbano, o nomag, che viene trascinato suo malgrado nel mondo magico. La sua sincera meraviglia per tutte le creature e per tutte le magie a cui assiste è incredibile, ed è impossibile non immedesimarsi in lui, che rappresenta in qualche modo tutti noi. 

Anche le due protagoniste femminili non sono da meno. Come al solito la Rowling (che è stata definitiva maschilista, beata ignoranza) ripone nella figura femmile un elemento preziosissimo. Le due belle sorelle Goldstein, infatti, si rivelano essere di grandissimo aiuto per il protagonista, anche se inizialmente Porpentina (di cui mi ero già scordata il nome, ho dovuto controllare su Google)  si lascia trasportare dalla sua ambizione. 

Le creature sono state realizzate in maniera perfetta! È stato bellissimo vedere tutti gli animali incredibili di cui avevo letto prendere forma. La valigia di Newt è un mondo bellissimo, pagherei per poter entrarci! 

ATTENZIONE, PICCOLO SPOILER A SEGUIRE 

L’unico particolare che non ho apprezzato per niente è stato Grindelwald, e la cosa mi dispiace molto visto che è un personaggio fondamentale! Avevo già storto un po’ il naso quando ho scoperto che sarebbe stato interpretato da Jonny Depp, che è bravissimo, per carità, ma è un attore che non mi è mai stato molto simpatico e non ce lo vedevo per niente nei panni di Grindelwald, ma soprattutto non mi è piaciuto come lo hanno reso. 

Ne I doni della morte Grindelwald viene descritto come un giovane affascinante dai biondi capelli lunghi, è vero che il Grindelwald che vediamo nel film è più grande di quello descritto nel libro, ma in ogni caso non ho visto nulla che almeno ricordasse quella descrizione. Gli occhi di colori diversi poi mi sono sembrati solo un’esagerazione. Non credo che il personaggio di Grindelwald avesse bisogno di una caratterizzazione così marcata, il suo fascino poteva perfettamente stare, invece, in un aspetto semplicemente normale, senza troppi fronzoli. 

Insomma, io non vedo l’ora che esca il secondo film! Se queste sono le premesse si prospetta una saga sensazionale! 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Animali fantastici e dove trovarli 

  1. vogelscheuche7 ha detto:

    Sono più che d’accordo, purtroppo nei precedenti film di HP sono rimasto sempre e solo deluso, e le aspettative che avevo per questo film erano molto basse. Sbagliavo, complice forse il fatto che non c’era un libro da rovinare, “Animali fantastici e dove trovarli” penso sia il migliore della saga cinematografica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...