Doctor W(h)oman

Un paio di giorni dopo la mia riapparizione in questi luoghi sperduti è stato annunciato quello che sarà il tredicesimo Dottore. Vista la coincidenza mi sembra più che doveroso spendere due parole sull’avvenimento, che non ha precedenti…

La scelta per il tredicesimo Dottore è infatti ricaduta su una donna, Jodie Whittaker, già vista in Broadchurch e in uno degli episodi di Black Mirror.

Devo ammettere una cosa, sono una di quelle persone che ha sempre storto il naso al pensiero di un Dottore donna. Sarà perché i cambiamenti radicali mi destabilizzano, e se già era scioccante passare da un Dottore all’altro, figuriamoci passare da un Dottore uomo a un Dottore donna! Il cambio di sesso del Maestro non mi aveva preparata a dovere a questa eventualità, e al momento dell’annuncio, in tutta onestà, sono inizialmente rimasta delusa.

A quanto ho letto in giro, comunque, non sono stata l’unica a rimanere delusa. Oltre ai commenti sessisti che si sprecano, c’è chi si lamenta del fatto che sia solo un’operazione di marketing, chi dice che non c’era bisogno di una rivalsa del genere femminile della serie perché, di fatto, la figura femminile è sempre stata rappresentata come un elemento estremamente insostituibile.

Queste due sono obiezioni giuste e sensate, ed è impossibile non trovarsi d’accordo. Mi viene subito in mente Harry Potter, una storia con protagonisti maschili ma che girano intorno a figure femminili molto importanti (tra l’altro la figura femminile in Harry Potter è un argomento che mi piacerebbe approfondire, forse ci scriverò qualcosa!).

Insomma, è vero, le donne in Doctor Who sono sempre state importantissime.

MA

Se in un’opera di tale portata c’è la possibilità, data proprio dalla storia, di togliere alle donne i panni di aiutanti, assistenti dell’eroe, bravissime, cazzutissime, importantissime, ma pur sempre aiutanti, e metterle invece nei panni dell’eroe stesso….perché non farlo?

Ci ho pensato a fondo, e ho capito che, anche se fosse stata una scelta dettata solo dal marketing, era una scelta necessaria.

Sarà che mi sto immergendo sempre di più nel mondo del femminismo (quello vero, non quello stupido del tipo “donne al potere uomini al rogo”), ma leggendo i vari commenti sessisti in giro per l’etere, ho capito di quanto ci fosse bisogno di questo cambiamento radicale.

Insomma, alla fine posso ritenermi contenta, sono contenta che molte ragazzine possano immedesimarsi finalmente nella figura del Dottore. E se una cosa del genere possa portare a riflettere, anche solo in minima parte, sulla questione delle persone transgender (perché è inevitabile che il pensiero vada li) perché no? Perché perdere un’occasione simile?

Quindi metto da parte i pregiudizi e le aspettative mancate, e spero con tutto il cuore che la nuova stagione sia più bella che mai! Probabilmente la Whittaker ci stupirà, ma non giudichiamo prima di vederla all’opera!

Mi piacerebbe sapere anche il vostro parere su questo cambiamento epocale, quindi non esitate a commentare, anche se non siete d’accordo con me!

evitando commenti sessisti per cortesia perché ultimamente quando me ne capita uno divento una iena….io vi ho avvisati….

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Altro e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...