Fairy Tail – The End

Qualche giorno fa uno dei miei manga preferiti è finalmente arrivato alla sua degna conclusione! Sto parlando ovviamente, come da titolo, di Fairy Tail, shonen scritto e illustrato dal mangaka Hiro Mashima.

Fairy Tail parla dei viaggi e delle avventure di Lucy, Natsu, Gray, Elsa, Wendy, Happy, Charlie, Gajeel, Lluvia, e tanti altri….tutti maghi di diversa natura, con diversi obiettivi, ognuno con il proprio passato più o meno burrascoso, ma tutti appartenenti alla meravigliosa gilda di Fairy Tail!

Fairy Tail non è perfetto, è inutile negarlo, ha una marea di difetti, ma le emozioni che riesce a regalarti sono immense. Mashima mette in quello che scrive e disegna talmente tanta passione e talmente tanto amore che la storia, in un modo o nell’altro, ti entra nel cuore!

Le lacrime che ho versato per Fairy Tail le ho versate forse solo per Full Metal Alchemist, è riuscito sempre ad emozionarmi tantissimo, ho pianto e riso e riso piangendo insieme ai protagonisti, affezionandomi ad ognuno di loro!

Devo ammettere che per un periodo lo avevo abbandonato, e sono molto contenta di essermi decisa a recuperarlo, anche perché l’ultima saga è forse la migliore dell’intera opera, piena di colpi di scena per nulla scontati (almeno per me) e emozioni a non finire.

Anche il finale, per quanto leggermente troppo sdolcinato per i miei gusti, mi è piaciuto, è stata alla fine una degnissima conclusione!

Per farvi capire quanto sono affezionata a questo manga…ricorderete sicuramente che partecipo ad un gdr a tema One Piece ormai da parecchi anni, beh il mio personaggio si chiama Erza Scarlet (si, stesso nome ma ho cambiato le lettere, grandissima fantasia), perché volevo ispirarmi propri a lei, Elsa, la Titana, la Regina delle fate, il mio personaggio preferito! E nel background del personaggio ho usato tutti nomi pescati da Fairy Tail: Gray, Elfman, Mary Jane, Arzach Cornell…anche se in questo caso erano semplicemente quelli che mi ispiravano di più!

Col procedere della storia il mio personaggio si è distaccato tantissimo da quello di Elsa, tanto da non somigliarle per nulla ormai, ma lei è stata la base che mi ha permesso di costruire un personaggio che ormai è diventato la mia seconda pelle.

Per concludere, non posso fare a meno di consigliarvi questa meravigliosa opera che vi regalerà tanto!

Io ora ho cominciato a leggere la prima opera di Mashima, Rave The groove adventure (ne ha parlato QUA Vogelscheuche nel suo blog La terra del folle, che è nato da poco tempo e vi consiglio) e sono sicura che non mi deluderà!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Fairy Tail – The End

  1. vogelscheuche7 ha detto:

    Il grande problema di Mashiama, se posso, è proprio l’incapacità di non fare niente di triste. Ogni personaggio ha una sorta di happy ending, tuttavia non posso che adorarlo come autore.

  2. Orso Chiacchierone ha detto:

    Ho letto Rave tempo fa e devo dire che mi piacque molto, su Fairy Tail ho letto tanti pareri discordanti ma magari, visto che stanno terminando un po’ di manga che leggo, ci faccio un pensierino! Anche perché so che ci sono tanti riferimenti a Rave!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...